X

Career

ARCHITECT INTERN

We offer a collaboration for a minimum period of 6 months.
Please send your CV, portfolio and cover letter to [email protected] with object specification “Architecture Intern”.

Role Mission: 

– student or graduate in Architecture
– support a project team to prepare written and graphic materials
– focus on product/furniture/lighting designs
– capability to translate the project briefings into strong concept designs
– developing of the different stages of product design, from research and sketching to technical specifications,
photorealistic renderings, presentations and prototype revisions
– assistance in design, drafting and drawing in 2D + 3D, sketching
– available for any other task such as making models, product research, making drawings, 3D representations and brochures for projects;
– making 3d models
– creative and technical input in creating design object and collections for international companies
– working on several projects at the same time

Key requirement:

– excellent design and sketching skills
– excellent computer skills – 3DStudio Max, AutoCad 2D e 3D, Photoshop, Illustrator, Indesign
– experience in furniture and lighting design is appreciated
– preferably some work experience from earlier internships
– both team player and able to work independent
– building site experience is appreciated
– ability to keep deadlines
– motivated person with different and multicultural interests
– active, flexible, adaptable, hard-worker
– excellent knowledge of Italian and English languages is a must (written and spoken)

p.002

X
ISTMO / nuove geografie domestiche

Una sottile lingua di terra che attraversa il mare congiungendo due territori, corridoio naturale tracciato tra due fondali, passaggio simbolico di merci e relazioni. L’istmo.

Da quest’immagine geografica nasce l’idea di concept per la progettazione del tavolo. Da un lato l’istmo come intuizione formale, rapporto tra pieno e vuoto, fessura e binario, profondità e affioramento; dall’altro come racconto e narrazione del passaggio di oggetti, persone, gesti e cibi, sulla tavola ed intorno ad essa.

Caratteristiche

La proposta consiste in un tavolo da salotto caratterizzato da una lunga fessura centrale valicata da un binario longitudinale.

Questo sistema “binario-feritoia” è pensato come piattaforma per appoggiare e far scorrere diversi elementi funzionali: un vassoio portavivande, un tagliere, un
portafrutta e un piano divisorio/portaoggetti.

La peculiarità di questo tavolo è dunque la sua capacità di mutare fisionomia e configurazione. A seconda delle necessità può essere declinato e arricchito attraverso gli elementi che vi scorrono sopra.

Infine il segno tracciato dal binario centrale sottolinea ed esalta il gesto conviviale del servire a tavola.

Materiali e specifiche

Le gambe e il binario centrale sono pensati in legno di frassino tinto noce mentre il piano del tavolo in noce canaletta tinto wengè. I vassoi, il tagliere e i vari elementi scorrevoli invece sono concepiti in marmo bianco di Carrara.

La feritoia centrale è inoltre funzionale nella gestione di cavi d’alimentazione nel caso il tavolo ospiti devices o personal computer.

Declinazioni

Il tavolo, in questa conformazione e dimensionamento, è pensato per il salotto/sala da pranzo ma riteniamo molto interessante la possibilità di ampliamento della
collezione. Di fatti conservando il medesimo sistema a “binario-feritoia” il concept può essere declinato nelle varie tipologie domestiche (tavolo basso,side table, consolle etc). In questo modo gli accessori scorrevoli divengono piccoli vassoi “nomadi”, che trasmigrano da un piano all’altro creando nuove relazioni tra tipologie e tracciando percorsi all’interno di una “nuova geografia domestica”.